Tre squadre in testa, biancorossi inclusi. Questo il quadro della classifica attuale, con Turris e Teramo appaiate agli uomini di Auteri a quota 10 punti dopo 4 partite. Insegue, ad un solo punto di distacco, la Ternana, che però ha giocato una gara in più. Ma, scorrendo la graduatoria, si scopre un Avellino che ha finora vinto entrambe le gare disputate, e che è, quindi, al momento, un altro serio antagonista dei galletti. Importante banco di prova, per i biancoverdi irpini, sarà la gara di questa sera, al “Partenio”, contro la Juve Stabia.

Lo stesso rendimento dei pugliesi, inoltre, è stato tenuto sinora anche dal Catania, che sconta, però, la pesante penalizzazione di 4 punti per inadempienze contabili. Il campionato di Lega Pro, alla fine dei conti, appare più vivo che mai, nonostante un inizio certamente incoraggiante dei pugliesi. La situazione potrà certamente essere più chiara al termine delle prossime due giornate, dopo che il Bari avrà affrontato l’ostico derby di Monopoli, in programma mercoledì prossimo, e l’importante posticipo di lunedì, in casa, proprio contro gli etnei di mister Raffaele.

Non c’è nulla di facile o scontato, insomma, nel cammino che attende il club dei De Laurentiis. Le difficoltà del girone meridionale di C, già ampiamente dimostrate l’anno scorso, sono arcinote. Certo, il team allestito dal direttore sportivo Romairone sembra, stando a queste prime uscite stagionali, in grado di dire la sua e di lottare per la vetta. Ma, numeri alla mano, le rivali ci sono e si dimostrano anche molto agguerrite. Per conquistare il traguardo della serie B, quindi, ci sarà ancora parecchio da sudare.  

Sezione: Focus / Data: Lun 19 ottobre 2020 alle 15:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print