In collegamento telefonico questa mattina sulle frequenze di RadioBari, Ciccio Brienza - dirigente biancorosso - ha presentato la sfida col Teramo e commentato il periodo della squadra trascinata da Antenucci: "Mirco è un calciatore che conosciamo tutti, ha dimostrato il suo valore. E' un top player e siamo contenti di averlo con noi e non contro. Riesce a trascinare il gruppo. Il Teramo? Sarà una partita insidiosa, giocano bene. Ora sono in netta ripresa, sarà sicuramente una bella partita".

Il peso della vittoria di Pagani... "E' stata una vittoria importantissima, per tanti fattori. Loro non avevano mai perso in casa, la squadra ha fatto una prestazione importante su un campo difficile in cui non si poteva giocare. E' rimasta tranquilla e ha fatto le cose che aveva preparato. E' stata una vittoria fondamentale per la classifica e il morale".

La classifica... "Noi dobbiamo guardare in casa nostra, i campionati li vince chi fa più punti. L'obiettivo del Bari è fare più punti da qui a Natale. Mi interessa poco di cosa fanno le altre. Con l'avvento del mister la squadra è cambiata radicalmente. Ci sono tantissime cose positive. Mancano ancora tantissime partite".

Floriano... "E' un po' penalizzato. Lui è più un esterno d'attacco ma è adattabile sulla trequarti. Lo può fare. Quando trovi meccanismi è difficile cambiare: lui si sta impegnando, sta facendo il massimo, quando c'è la possibilità entra a partita in corso".

Mister Vivarini e la sua marcia... "Sta lavorando sotto tutto gli aspetti, mentali e tattici. La sua impronta è stata chiara fin da subito: è entrato nella testa dei calciatori. La squadra ora ha certezze, riesce ad esprimere un buon gioco, ma c'è ancora tanto da migliorare. Vivarini è un perfezionista".

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 22 Novembre 2019 alle 10:15
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print