Al netto dei turni di riposo dettati dall’esclusione del Trapani e delle partite rinviate causa Covid, la classifica inizia ad assumere una fisionomia definita soprattutto nella parte alta della classifica nonostante la disparità di gare giocate tra le 19 compagini del girone C.

La Ternana, con una partita in più, guida una classifica equilibratissima con 4 squadre racchiuse in un solo punto Bari, Avellino e Teramo, che al momento sono le quattro più forti per valori sulla carta e sul campo. Per i biancorossi di Auteri andamento in linea con le aspettative e, soprattutto, in netto miglioramento rispetto alla partenza dello scorso anno.

La classifica del campionato scorso a questo punto della stagione, infatti, vedeva il Bari ad 11 punti in 7 gare ma soprattutto distante 5 punti dalla vetta. A comandare era sempre la Ternana con la Reggina a -1 e Potenza, Catanzaro, Monopoli, Catania e Casertana avanti al Bari di Vivarini solamente ottavo. Le due classifiche sono nettamente diverse: lo scorso anno la Reggina uscì dalla scia della Ternana per spiccare il volo imponendo ritmi infernali a cui nessuno ha retto proprio in questa fase del campionato. Quest’anno, invece, la sensazione è che le quattro di testa abbiano mentalità e mezzi per reggere il più a lungo possibile in compagnia e la fuga di una piuttosto che un’altra potrebbe avvenire solo col passare delle giornate.

Classifica 2020/2021

Ternana* 15, Bari, Teramo, Avellino 14, Turris 11.

*una gara in più

Classifica 2019/2020

Ternana 16, Reggina 15, Potenza 14, Catanzaro, Monopoli 13, Catania, Casertana 12, Bari, Paganese, Viterbese 11

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 29 ottobre 2020 alle 22:00
Autore: Alessio D'Errico
Vedi letture
Print