Sarà Bari-Ternana il primo match di questi playoff promozione che attendono i biancorossi. Lunedì sera al 'San Nicola' i galletti ospiteranno gli umbri, già affrontati in stagione in due occasioni. Sarà una gara importantissima, la prima dopo quattro mesi dall'ultima uscita di Antenucci e compagni a Catanzaro. Inutile dire che la Ternana è avversario ostico, esperto e al pari del Bari candidato alla vittoria nella competizione. Proviamo a cogliere qualche aspetto della rosa allenata da mister Gallo da temere.

IL RODAGGIO - La Ternana ha già alle spalle quattro partite ufficiali, avendo perso la finale di Coppa Italia contro la Juventus U23 e passato tre turni di playoff contro Avellino, Catania e Monopoli. Di questi tempi più minuti si mettono nelle gambe, meglio è. Inevitabilmente la confidenza con la palla è migliore, i riflessi aumentano, la conoscenza dei ritmi di gioco e degli sforzi in relazione alla temperatura e al momento della partita è ormai assodata. Di contro il Bari sarà alla prima uscita, con tutto un mondo da scoprire e far proprio il prima possibile.

LA QUALITA' - La Ternana, dopo il Bari, è la squadra col maggior tasso tecnico e qualitativo di questi playoff. Un piede educato come quello di Mammarella è merce rara in queste categorie, i curricula dei vari Marilungo, Vantaggiato, Salzano, Diakite parlano da soli. In un calcio in cui i ritmi sono estremamente bassi, quest'aspetto potrà avere il suo valore. Inoltre la rosa è folta, ben assortita e permette rotazione degli uomini. I cambi dalla panchina ad esempio hanno salvato le fere dall'eliminazione col Catania. 

L'OBIETTIVO - La Ternana al pari del Bari ha come obiettivo dichiarato la Serie B, a differenza di squadre in questi playoff per cui la cadetteria è un sogno. Questo vuol dire che gli umbri lotteranno col coltello tra i denti per non veder sfumato il proprio traguardo. L'unico risultato a disposizione avvalora questa tesi, in quanto l'imperativo per la gara di lunedì è solo uno: vincere. Ogni altro risultato condannerebbe la Ternana ad un ulteriore anno di Serie C, il terzo consecutivo.

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 11 luglio 2020 alle 16:30
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print