Manca poco al big match della sedicesima giornata di campionato del girone C che vedrà affrontarsi Avellino e Bari. Una gara attesissima che potrebbe far spiccare il volo ai galletti, così come ridurre il loro vantaggio dalle inseguitrici tra cui figura anche l’Avellino.  

L’ex Bari e Avellino Filippo Porcari ha sottolineato ai nostri microfoni proprio questo aspetto: “Il Bari deve provare a vincere, se ci riuscisse darebbe un bello strappo. Allo stesso tempo in caso di sconfitta si riaprirebbe un po’ tutto, anche se è presto per fare calcoli”; si tratta dunque di una partita che pur non decisiva sarà piuttosto rilevante nell’ambito delle dinamiche dei piani alti. Anche l’ex allenatore delle due squadre che scenderanno in campo lunedì, Guido Carboni, ha posto l’accento sul valore del match: “Avellino-Bari è tra le gare più importanti di questo primo quarto di campionato, tappa da non sbagliare. Sarà una partita tosta e sono anche curioso di vederla”

Azzardare pronostici su partite del genere non è mai facile e diversi ex biancorossi e biancoverdi intercettati da TuttoBari in settimana non si sono troppo sbilanciati. Porcari ha affermato di non vedere una squadra più forte di quella biancorossa in campionato, tuttavia evidenziando l’importanza di non sottovalutare la competitività dell’Avellino; il celebre doppio ex dell’incontro Vitali Kutuzov si è così espresso: “I biancorossi sono più organizzati, ma in una partita può succedere di tutto”. Anche Diaw Doudou ribadisce il blasone della compagine biancorossa, allo stesso tempo rimarcando le insidie del match del Partenio: “Non sarà facile perché i biancoverdi hanno un allenatore (Braglia, ndr) esperto, che sa il fatto suo. Ma il Bari ha la squadra per poter far bene, da quello che ha dimostrato fino ad oggi mi sa che sia la rivale di sé stessa”.

Senza dubbio non una gara dal facile pronostico: gli ex sopracitati individuano un Bari molto organizzato, un gradino superiore alle altre, ma riconoscono altresì la competitività della compagine campana.

Sezione: Copertina / Data: Dom 05 dicembre 2021 alle 07:00
Autore: Michele Tedesco
vedi letture
Print