L’attesa del piacere è essa stessa piacere. Quasi sempre è vero, ma se i tempi si dilatano superando i quattro mesi, allora si rischia di precipitare nell’impazienza. Bari è piazza ambiziosa, passionale, affamata di calcio e desiderosa di tuffarsi prontamente nella nuova stagione. 

L’obiettivo - manco a dirlo - è dimenticare la deludente annata finita in archivio attraversando la delusione di tutti. Le aspettative erano francamente differenti ma è inutile piangere sul latte versato. La società sa bene che sbagliare può essere umano, ma perseverare avrebbe affinità col diabolico. Ecco spiegati i tempi dilatati per ufficializzare il nuovo direttore sportivo. Scelta che precederà quella dell’allenatore. I due operatori dovranno essere una cosa sola, e non tasselli di due puzzle differenti come capitato nel recente passato. 

Il profilo scelto dalla proprietà corrisponde a Ciro Polito, e questo ormai lo sanno anche i granchi che albergano il lungo mare. Passionale ed ambizioso così come la piazza biancorossa, Polito ha alle spalle una promozione in serie B con la Juve Stabia ed una salvezza miracolosa con l’Ascoli. A Polito il compito - come logica calcistica vuole - di scegliere il nuovo allenatore. Difficile che possa essere Mimmo Toscano. Il sogno di Polito è Fabio Caserta ma è destinato a rimanere tale. Il mister che ha condotto il Perugia in serie B è attratto dalle streghe di Benevento e dai progetti con vista serie A di Vigorito. Beppe Scienza è un’ipotesi percorribile ma la concorrenza della Pro Vercelli è forte. Cosa da non sottovalutare visto che sposando il progetto dei Bianchi, Scienza si riavvicinerebbe a casa.

Massimo Pavanel è la new entry degli ultimi giorni. Il suo credo tattico - 4-3-3 - è gradito anche al direttore sportivo. Era il modulo prediletto da Fabio Caserta prima dell'esperienza in Umbria dove ha poi camaleonticamente alternato 3-5-2 e 4-3-2-1. Ancora qualche ora e i dubbi saranno dipanati. Il mondo fu creato in sette giorni, per il nuovo Bari occorre attendere qualcosa in più.

Sezione: Copertina / Data: Gio 10 giugno 2021 alle 15:00
Autore: Raffaele Garinella
Vedi letture
Print