Il girone “del Sud” è da sempre uno dei più ostici e spettacolari della Serie C. Piazze calde, ambizioni, tifoserie storiche e stadi che in alcuni casi hanno fatto la storia si uniscono in un campionato che non manca mai di spettacolarità.

Tra grossissime realtà e piccole favole, il prossimo girone C presenta una ricca eterogeneità in quanto a stadi: dai 58mila del San Nicola di Bari ai 1000 del Curcio di Picerno. Le capienze degli impianti che ospiteranno le gare del girone C oscilla, appunto, tra quelle succitate: in mezzo tantissimi stadi che hanno visto tante stagioni in A, come quelli a Catania, Avellino, Reggio Calabria e Terni.

Pienoni, fortini inespugnabili, stadi imponenti e piccole bomboniere: il girone C non si fa mancare nulla.

Capienza stadi

Partenio di Avellino 27000

San Nicola di Bari 58000

Gustavo Ventura di Bisceglie 4500

Pinto di Caserta 6800

Massimino di Catania 20000

Ceravolo di Catanzaro 14650

Simonetta Lamberdi di Cava dei Tirreni 7500

Veneziani di Monopoli 6800

Torre di Pagani 5100

Curcio di Picerno 1000

Viviani di Potenza 5000

Granillo di Reggio Calabria 20000

Lorenzon di Rende 5000

Manlio-Scopigno di Rieti 10000

Nobile di Lentini (Sicula Leonzio) 3500

Bonolis di Teramo 7500

Liberati di Terni 22000

Razza di Vibo Valentia (Vibonese) 6000

Giovanni Paolo II di Francavilla Fontana 1800

Rocchi di Viterbo 5500

Sezione: Focus / Data: Lun 5 Agosto 2019 alle 22:00
Autore: Alessio D'Errico
Vedi letture
Print