Dopo appena due gare, il Bari è già matematicamente fuori dalla Poule Scudetto. Nonostante le due prove offerte dai galletti non siano state così malvagie e complici delle sviste arbitrali di troppo, il sogno scudetto per il club di De Laurentiis è mestamente svanito.

Di seguito, in pillole, il cammino del Bari nella Poule Scudetto 2018/19.

1 è il punto guadagnato in classifica, ottenuto nella sfida con il Picerno.

0 è il numero di gol segnati dai biancorossi.

1 è la rete subita da Marfella, quella di De Vena con l’Avellino.

192 minuti, compresi quelli di recupero, non sono bastati per far segnare la squadra di mister Cornacchini.

5 sono stati i gol “segnati” ma annullati per fuorigioco: due con il Picerno (reti di Di Cesare e Iadaresta), tre con l’Avellino (reti di Langella, Bolzoni e Floriano).

5 sono stati i tiri nello specchio della porta avversaria, il più pericoloso è stato la traversa di Simeri con gli irpini.

17 sono stati i giocatori schierati in campo.

7 sono stati i giocatori non utilizzati (Maurantonio, Bellussi, Bianchi, Cacioli, Aloisi, Mutti e Pozzebon).

3 sono stati i cartellini gialli ricevuti dai galletti, due con il Picerno (Di Cesare e Hamlili) ed uno con l’Avellino (Piovanello).

Sezione: Focus / Data: Lun 20 Maggio 2019 alle 19:00
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print