Finalmente tre punti e sorrisi per il Bari al San Nicola. Dopo i due pareggi con Vibonese e Teramo è arrivata la vittoria, che mancava dal 23 ottobre contro il Catanzaro. Prosegue così la marcia di Vivarini, giunto al tredicesimo risultato utile consecutivo. Sotto la sua gestione al San Nicola sono arrivate 4 vittorie e 3 pareggi, un rendimento positivo ma non ancora alla pari delle migliori del Girone C.

Nelle ultime tre uscite interne i biancorossi hanno però sempre incassato almeno una rete. Un dato poco confortante e già accaduto in questa stagione (tra la seconda e la sesta giornata). Sei volte su nove il Bari non è riuscito a mantenere la porta inviolata, situazione diametralmente opposta a quella in trasferta. Bene, invece, la crescita del reparto avanzato dal cambio di panchina: 5 volte su 7 la squadra ha realizzato più di una rete in casa, dove da ben 23 partite di campionato va sempre a segno. 

Il bilancio nei confronti diretti con il Potenza è nettamente favorevole, soprattutto tra le mura amiche, in cui non è mai mancato il successo nei quattro precedenti tra Serie B e C. 

Prima rete al San Nicola per Simeri, dopo le quattro realizzate fuori. Rompe così un digiuno che durava da dieci partite, esattamente da Bari-Rotonda (2-1) dello scorso 28 aprile. Nel pomeriggio di ieri ha brillato anche Terrani, alla seconda perla stagionale e 26esima in carriera. 

Niente record di Barreto per Antenucci. Il centravanti non rimaneva a secco dallo 0-0 di Catania del 27 ottobre. Da allora aveva timbrato sette volte il cartellino nelle ultime cinque mentre il brasiliano arrivò a nove gol in otto match nella Serie A 2009/2010. 

Tra le presenze, Di Cesare raggiunge il traguardo delle 400 presenze tra i professionisti.

Sezione: Focus / Data: Lun 09 dicembre 2019 alle 15:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print