Juniores al via tra inevitabili ritardi e non poche difficoltà

Fasano primo ostacolo. In rosa anche dieci ex...
27.09.2018 20:00 di Francesco Didonna  articolo letto 8295 volte
Juniores al via tra inevitabili ritardi e non poche difficoltà

Tra mille difficoltà, vicissitudini, timori, indecisioni e inevitabili ritardi, parta finalmente la stagione dei ragazzi della Juniores Nazionale del Bari, allenata da mister Alfieri (ex tecnico dell'under 19 del Lanciano), pronta a dare battaglia in un campionato sconosciuto dove si spera di poter ben figurare.

Per avere il tempo necessario di assemblare i circa venti ragazzi attualmente presenti in rosa (sono previsti un altro paio di innesti ndr) la squadra ha dovuto saltare le prime due giornate (i recuperi sono previsti il 3/10 a Castrovillari e il 10/10 in casa con il Locri), cominciando dalla terza a Fasano. Quattro gare (c’è il Gravina il 6/10) nello spazio di dodici giorni per mettersi al passo con tutte le altre, per fotografare lo stato generale, per assorbire assetti, schemi e valutare condizioni fisiche post preparazione.

Sono dieci i ragazzi ex Bari presenti in organico: si tratta di Pinto, Amatulli, Raia, Angelini, Pellegrini (classe 2001), i due Caradonna, Liso, Bovio (classe 2002), Signorile (2003), a cui vanno aggiunti altri dieci prospetti provenienti da squadre di città limitrofe (Viggiano, Laneve, Castiello, Attolico, D’Alba, Grasso, Minervino, Carella tra gli altri).

La sensazione è che si è di fronte ad una buona squadra, che nelle amichevoli sin qui disputate si è ben comportata. Ma in campionato sarà tutta un'altra storia: i baby biancorossi se la dovranno infatti vedere con delle corazzate come Gravina, Fasano, Cerignola, Bitonto e Altamura, già a punteggio pieno.

Prima tappa dei galletti, sabato alle 15,30 a Fasano, contro la in classifica. Un test impegnativo ma utile per una attenta valutazione e un confronto con realtà sinora mai affrontate.