Il 26 maggio 1929 non fu certamente una giornata da ricordare per i tifosi biancorossi. Nella prima storica stagione in Divisione Nazionale, ai tempi la massima serie del calcio italiano, i galletti dovettero fare i conti con una pesante disfatta.

In casa della Triestina, il Bari subì un clamoroso 7-1 nella quart’ultima giornata di campionato. Dopo un primo tempo del tutto equilibrato chiuso sull’1-1, gli alabardati dilagarono nella ripresa. In soli 33 minuti, la squadra friulana fu capace di segnare ben 6 gol, grazie anche alle due doppiette di Ostromann e Scher.

Per il Bari fu la sconfitta più larga di quel torneo. Un risultato molto severo che, insieme agli altri passi falsi, non permise la permanenza dei biancorossi nell’istituenda serie A dell’anno successivo. La Triestina invece ottenne l’accesso con il suo nono posto, proprio l’ultima zona utile disponibile.

Sezione: Amarcord / Data: Mar 26 maggio 2020 alle 19:00
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print