Il 20 maggio 2001 non è una bella data da ricordare per il Bari. In quel giorno di ben diciannove anni fa, la capolista Roma, prossima a vincere il suo terzo tricolore, vinse in trasferta con un sonoro 4-1. Alla gioia giallorossa fece invece da contraltare la tristezza dei galletti, ormai matematicamente retrocessi in serie B.

In un San Nicola pieno di tifosi romanisti e con Cassano seduto in tribuna, la Roma dominò sul malcapitato Bari di mister Sciannimanico, voglioso soltanto di chiudere la sua amara stagione. Nel primo tempo, il gran gol da fuori area di Candela e la zampata di Batistuta indirizzarono subito il match in favore della squadra capitolina. Nel mezzo anche il cartellino rosso nei confronti di Innocenti, per frasi irriguardose verso l’arbitro.

Dopo l’intervallo e sotto di un uomo, il Bari dovette ancora subire la rete di Cafu e la doppietta di Batigol. Nel finale arrivò soltanto il gol della bandiera di Spinesi, che accorciò il punteggio ma non riuscì a cancellare la beffa per l’addio alla serie A.

Sezione: Amarcord / Data: Mer 20 maggio 2020 alle 23:00
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print