La strada dei playoff, e la storia recente dei galletti lo dimostra, è irta di ostacoli, in qualsiasi categoria. La Lega Pro, ovviamente, non fa eccezione alla regola. Sul cammino del Bari, infatti, ci saranno compagini ostiche,  che rappresenteranno difficili prove da superare. Ed alcuni avversari, se non altro per provenienza geografica, rischiano di conoscere bene i biancorossi. Di seguito, dieci calciatori che potrebbero incrociare il club dei De Laurentiis negli imminenti spareggi promozione. Con una particolarità in comune: essere tutti pugliesi.

PIETRO CIANCI – Sogno nel cassetto dichiarato della punta ventiquattrenne in forza al Carpi? Giocare nella squadra della sua città. Che poi, sarebbe il Bari. L’attaccante, infatti, è il cugino di Nicola Bellomo, centrocampista della Reggina che, come lui, è nato all’ombra del "S. Nicola". Il centravanti, alto quasi due metri, è arrivato a gennaio in Emilia-Romagna, e prima dello stop per il Coronavirus si è messo in luce con una tripletta rifilata alla Reggio Audace. In caso di incrocio con i ragazzi di Vivarini, insomma, bisognerà prestare attenzione.

FABIO DELVINO –  Il difensore centrale, ventiduenne di belle speranze, barese purosangue, ha militato per 4 anni nelle giovanili del galletto. Oggi è uno dei punti fermi della Virtus Francavilla, mina vagante della post-season. Per lui, nella stagione in corso, un posto da titolare pressoché garantito, con 25 gettoni messi insieme sul campo.

PASQUALE MAIORINO – Il talentuoso trequartista tarantino veste la casacca della Feralpisalò, quinta forza del girone B. Per lui, esperienze anche in B con i colori di Livorno, Modena e Vicenza. In questo campionato ha collezionato 20 gare con i lombardi, condite da 3 reti e 2 assist.

GIACOMO SATALINOVentisette presenze tra i pali del Renate, con soli 22 gol incassati. Il ventunenne di Putignano sembra destinato ad una brillante carriera. Il suo cartellino, infatti, è di proprietà del Sassuolo.

GIOVANNI PINTOTerzino sinistro titolare del Catania, con i siciliani di mister Lucarelli è sceso in campo 27 volte, fornendo anche tre passaggi vincenti ai compagni, grazie alle sue sgroppate sulla fascia di competenza. Nativo di Martina Franca, in Puglia ha già giocato, nelle file del Monopoli, nei suoi primi anni da professionista.

ANDREA ESPOSITO – L’esperto difensore centrale di Galatina, con un passato in A con la casacca del Lecce, oggi è uno dei cardini della retroguardia catanese. In 8 precedenti confronti con il Bari ha perso solo in un’occasione. Era in campo, da avversario, anche nel doppio confronto con il Latina che chiuse, tristemente, la meravigliosa stagione fallimentare.

SERGIO CONTESSA – L’esterno sinistro di Francavilla Fontana si è trasferito, a gennaio, nel Catanzaro. Impiegato prevalentemente a centrocampo, può anche far parte, giocando in posizione arretrata, del quartetto difensivo.  Da quando è arrivato in Calabria, ha trovato spazio, quasi sempre dall’inizio, nei 9 incontri disputati dai giallorossi.  

DANIELE VANTAGGIATO – Il trentacinquenne brindisino, con una lunga militanza in riva all’Adriatico, è stato capace di inanellare, con i galletti, 60 match complessivi, con 10 segnature. Autore di cinque reti quest’anno a Terni, tradizionalmente si scatena contro la sua ex squadra. In 15 confronti con il Bari è andato a bersaglio 7 volte.

CRISTIAN HAZDIOSMANOVIC – Il ventunenne, prodotto del vivaio della Samp, è in prestito al Monopoli. Il ragazzo, di origini montenegrine, in realtà è nato a Lecce. Si è preso la fascia destra difensiva dei biancoverdi, fornendo ottime prestazioni nelle 26 apparizioni in campionato. Suo il gol decisivo nel blitz esterno dei pugliesi contro la Vibonese.

FRANCESCO GRANDOLFO – I supporters del team di Vivarini lo ricordano per le tre prodezze messe a segno contro il Bologna, al “Dall’Ara”, nell’ultima gara dei pugliesi in massima serie. Oggi difende i colori della Sambenedettese, che si ritrova decima in classifica nel girone B, grazie all’algoritmo approvato dalla Figc. Il ventisettenne di Castellana Grotte, dopo una prima parte di stagione trascorsa alla Vis Pesaro, è giunto nelle Marche durante il mercato invernale. Sette partite giocate prima del lockdown, con un acuto contro l’Arzignano Valchiampo.

Sezione: Dieci... / Data: Ven 12 giugno 2020 alle 16:15
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print