Ci sono stranieri che hanno scritto pagine indimenticabili nella storia del calcio barese, altri che invece sono passati senza lasciare il proprio nome in quella che è l'Hall of Fame pallonara a tinte biancorosse. In quest'ultima categoria rientra il portoghese (ma nativo del Mozambico) Abel Xavier, difensore che a Bari c'è arrivato in prestito dal Benfica nella stagione 1995-1996.

Due stagioni prima con questa società era riuscito a vincere il campionato portoghese, ed il suo arrivo in Puglia fu accompagnato da buone aspettative, che però non furono rispettate. Le sue presenze in campionato furono solamente otto, poco utili a contribuire ai risultati di una squadra che al termine di quella stagione retrocedette mestamente in B.

Fu così che i destini si separarono al termine del campionato: il prestito non fu rinnovato, ed il giocatore  iniziò un lungo peregrinare in giro per l'Europa, che l'avrebbe portato anche a vestire maglie prestigiose come quella del Liverpool, con cui nel 2001 vinse la Supercoppa Europea, e della Roma. Con la maglia della sua Nazionale ha disputato anche tre partite nei tornei internazionali, scendendo in campo nell'Europeo del 2000 e nel Mondiale nippo-coreano del 2002.

L'ultima esperienza della sua carriera l'ha visto vestire la maglia dei Los Angeles Galaxy, dove ha condiviso lo spogliatoio con la leggenda David Beckham. Il tutto prima del ritiro, avvenuto nel 2009: ora Xavier è allenatore, e guida la Nazionale del suo paese d'origine, il Mozambico.

Sezione: Amarcord / Data: Mar 30 giugno 2020 alle 13:00
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print