Una promettente esperienza con la maglia della Lazio, il debutto in Serie A ed in Europa League, il prestito nella giovanile del Real Madrid, le presenze in Under 21: tutto, nei primi anni da calciatore di Antonio Rozzi, faceva pensare ad una possibile carriera brillante. L'attaccante, infatti, era stato in grado di mettersi in mostra ed attirare l'attenzione degli addetti ai lavori.

Dopo l'esperienza spagnola, per permettere al giocatore di farsi le ossa, la Lazio decise di girarlo in Serie B all'ambizioso Bari: era il campionato 2014-2015, e l'allora tecnico Devis Mangia scelse di farlo debuttare nel mese di settembre, in occasione della sfida con il Perugia, nella seconda giornata. Per tutto il girone d'andata, però, Rozzi faticò nel trovare spazio.

Ragion per cui, nel mese di gennaio, optò per l'addio: dopo sole nove presenze in biancorosso, l'attaccante tornò alla Lazio per iniziare un giro di prestiti in Italia (Virtus Entella, Lanciano, Siena, Lupa Roma) ed all'estero (Quormi, a Malta). 

Ed oggi, cosa fa Rozzi? L'attaccante è tornato in Italia lo scorso dicembre per vestire la maglia del Trastevere, in Serie D.

Sezione: Amarcord / Data: Mer 14 aprile 2021 alle 19:30
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print