Quando in estate Bari e Paganese si affrontarono nel turno preliminare di Coppa Italia, i biancorossi dovettero soffrire parecchio per strappare il successo: domenica prossima gli uomini di Vivarini troveranno nuovamente di fronte i campani, in una sfida in cui sarà vietato sbagliare per non perdere ulteriore contatto dalla vetta. La scorsa stagione, per gli azzurrostellati, è stata un vero e proprio incubo: i campani hanno faticato in fondo alla graduatoria per tutto il campionato, retrocedendo in D salvo poi godere del ripescaggio per mantenere il professionismo.

In campionato il successo manca da quattro partite: l'ultimo sorriso nel turno infrasettimanale del 23 ottobre contro l'Avellino​​​​​​. Il buon avvio di stagione, con due sole sconfitte nelle prime nove gare, ha però permesso di restare lontano dalle zone pericolose. Gli azzurrostellati, inoltre, sono una delle squadre che hanno inchiodato sul pareggio la capolista Reggina.

Nella gara disputata in Coppa Italia all'inizio della stagione, sul banco degli imputati finì l'intera retroguardia biancorossa, troppo ballerina in occasione delle due reti subite. A distanza di tre mesi, Di Cesare e compagni dovranno mostrare maggior affiatamento per respingere gli assalti di Abou Diop, capocannoniere dei suoi con quattro gol. In rosa anche una vecchia conoscenza della Serie B e veterano della C come Caetano Calil​​​​​​, mentre reti pesanti sono arrivate dalla retroguardia, dato che Marco Schiavino ha bucato la porta avversaria in quattro occasioni.

In più di novantanni di storia, la Paganese non è mai riuscita a disputare un campionato di Serie B. Di contro, però, i campani vantano una lunga esperienza fra C1, Lega Pro Prima Divisione e C, con un totale di 18 tornei nel terzo livello del calcio italiano, con il debutto che risale al lontano 1976-1977.

Nella partita contro i biancorossi il tecnico dovrebbe presentarsi con il canonico 3-5-2, che spesso Alessandro Erra tramuta in corsa rendendolo un 3-4-1-2, con l'inserimento del trequartista. 

Sezione: Prossimo Avversario / Data: Gio 14 Novembre 2019 alle 21:30
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print