Siamo in pieno calciomercato invernale, ed ancora nessuna operazione è stata annunciata ufficialmente dalla società biancorossa. Nemmeno l’arrivo del difensore reggino Rolando, sebbene sia, di fatto, già nel capoluogo pugliese. In una situazione di stallo come questa, chissà quali colpi potrà riservare ai suoi tifosi il club, fino al termine delle contrattazioni, fissato per il primo febbraio prossimo. Calciatori che verranno ricordati per le loro imprese sul campo, oppure no. Di seguito, una lista di dieci giocatori acquistati dal Bari dall’avvento della nuova proprietà, che non hanno lasciato il segno in riva all’Adriatico.

ANDREA BELLUSSI – Secondo dell’inamovibile Marfella, da gennaio 2019 in poi, nell’anno della promozione in C, con Cornacchini in panchina. Dopo quell’esperienza si è ritirato dal calcio giocato, a soli 21 anni, per fare il preparatore dei portieri nelle giovanili del Genoa.

NICOLO’ ROZZI – Un paio di volte in panchina, nel campionato di D, senza mai scendere in campo in biancorosso. La punta, ora ventenne, è oggi al Tolentino, tra i dilettanti, nella compagine rappresentativa del suo paese natale.

ALESSANDRO MUTTI – Lui, almeno, un paio di volte la casacca del Bari l’ha vestita, sul campo, sul finire del 2018-’19. Il trequartista ventenne, originario di Voghera, è attualmente al Derthona, nel girone A del campionato dilettanti.

MATTIA GIORIA – Venne preso insieme proprio a Mutti, provenienti entrambi dal Gozzano. Il terzino destro, con la maglia dei galletti, non si è mai visto. Ed oggi milita ancora nella compagine dalla quale fu prelevato, ormai tre stagioni fa.

PIERLUIGI PINTO – Il difensore centrale, prodotto del vivaio della Fiorentina, venne acquistato nella scorsa stagione, a gennaio, dopo una prima parte di campionato alla Salernitana. Risultato, nessuna presenza ed un mesto ritorno in viola. Ora cerca sistemazione, dopo sei mesi in naftalina alla corte di Prandelli.

BRUNO CASCIONE – Terzino destro, in rosa fino ad un anno fa, senza mai giocare. Oggi, a 21 anni, è un cardine dell’ACR Messina, in quarta serie. Per lui, fin qui, 12 apparizioni in campionato con i siciliani.

GIUSEPPE ESPOSITO – Lui è ancora in organico, da fuori lista, teoricamente a disposizione di Auteri. In un anno e mezzo, oltre ad un infruttuoso prestito alla Fermana, il difensore napoletano, proveniente dal settore giovanile partenopeo, ha racimolato in biancorosso un solo gettone, di undici minuti, il primo dicembre di due anni fa, in una vittoriosa trasferta contro il Rende.

OVIDIJUS SIAULYS – L’estremo difensore lituano, classe 1999, difende i pali del Città di Varese, in D. Nella sua esperienza barese, l’unica gara giocata coincide con l’incredibile eliminazione dalla Coppa Italia dilettanti, quando il Bitonto espugnò il S. Nicola, il 26 settembre 2018.

GIANMARCO FIORY – Arrivato ad ottobre scorso, con il ruolo di quarto portiere, guadagnerà una posizione nelle gerarchie, grazie alla partenza del collega Liso, approdato all’Union S. Giorgio proprio in questa finestra di mercato. Con l’annunciata permanenza di Marfella, in ogni caso, le sue possibilità di giocare almeno una volta quest’anno restano molto basse.

ROCCO COSTANTINO – Il trentenne centravanti svizzero, arrivato con buone credenziali un anno fa, deluse profondamente. Quattro gare, senza acuti, e con la macchia di aver partecipato alla sciagurata finale playoff con la Reggiana. È ripartito dal Modena, sempre in Lega Pro, ma anche qui è ancora a secco di gol.

Sezione: Dieci... / Data: Mer 20 gennaio 2021 alle 20:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print