Gennaio è vicino e come ogni anno coinciderà con dei cambiamenti nella rosa biancorossa. Ad oggi i galletti non hanno disatteso le aspettative, ma alcuni reparti e ruoli appaiono carenti. Sarà compito del ds Romairone rinforzare adeguatamente la rosa, con degli interventi mirati che dovranno ridurre il gap dalla Ternana capolista. Vediamo insieme la situazione.

CHI RESTA - Intoccabili i tanti baluardi della rosa su cui Auteri fa affidamento. Per età e prestazioni, Maita e Celiento potrebbero aver attratto club di categoria superiore. Le sirene del mercato resteranno tali, vista la forza economica del Bari e la solidità del progetto che li vede protagonisti. Sebbene ad oggi non ha offerto grandi prestazioni, resterà anche Lollo. Auteri ha parlato di recente dell'ex Carpi, affermando di vederlo in ripresa e pronto a tornare tra i protagonisti. Stesso discorso per Citro, che ha faticato ad esprimersi ma su cui il mister conta per il prosieguo del torneo.

CHI RISCHIA - Le dichiarazioni ai nostri microfoni dell'agente di Simeri non lasciano dormire sonni tranquilli ai tifosi biancorossi. Il minutaggio del bomber partenopeo è stato fin qui striminzito, a causa dell'infortunio rimediato in estate. Anche alcuni atteggiamenti di Simeri non hanno agevolato il suo minutaggio, motivo per cui nelle prossime settimane si discuterà attorno ad un tavolo il futuro della punta. Discorso simile per Candellone, poco impiegato fin qui. Entrambi i giocatori godono della fiducia di Auteri, ma bisognerà capire se accetteranno altri mesi in panchina. Dubbi anche su Perrotta, non irresistibile quando chiamato in causa e spesso in panchina. Il difensore molisano ha parecchio mercato, ma privarsi di un'alternativa in un reparto già sprovvisto potrebbe essere un errore. E' un rebus il futuro di Andreoni, fin qui impiegato solo nella prima giornata. L'ex Ascoli ha subito un fastidioso infortunio, ma da quando ha recuperato ancora non è stato impiegato.

CHI VA - Avviati verso la cessione Hamlili ed Esposito. Romairone non è riuscito a piazzarli nel mercato estivo, anche per delle diffidenze dei rispettivi interessati. Inverosimile pensare ad altri sei mesi di panchina, anche perché le offerte ai due non mancano di certo. Saluterà con ogni probabilità anche Corsinelli, sin qui impiegato col contagocce. Anche a lui le richieste non mancano, per via della sua giovane età e della sua duttilità. Quattro portieri in organico sono fin troppi, per cui possibile prestito per il giovane Liso in qualche squadra di Serie D o Eccellenza.

Sezione: Focus / Data: Mar 08 dicembre 2020 alle 17:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print