La mancata promozione in Serie B potrebbe complicare maledettamente i progetti e i piani futuri del Bari. Il ko di Reggio Emilia costringerà i galletti ad una nuova stagione in Lega Pro, in un Girone C che si prospetta ancora più duro e pericoloso rispetto alla stagione appena trascorsa. In attesa della conclusione della cadetteria e dell'elaborazione delle graduatorie dei ripescaggi, è già possibile fare il punto sulle nuove possibili avversarie dei galletti.

La grande novità è sicuramente rappresentata dal Palermo, fresco vincitore del Girone I di Serie D e con elevate mire per il ritorno tra i professionisti. Le altre due neopromosse sono realtà molto conosciute al pubblico barese: Bitonto e Turris. La presenza di entrambe resta però in dubbio: i primi rischiano la retrocessione per via di un deferimento per presunte combine mentre i campani sono alla ricerca di uno stadio idoneo a causa dell'indisponibilità del Liguori (c'è ottimismo dopo l'ok del Partenio di Avellino). Uno sguardo anche alle possibili retrocessioni della cadetteria, su tutte Cosenza e Trapani, la cui prossima iscrizione ai campionati potrebbe essere comunque minata dai gravi problemi societari. In chiave playout ci sarebbero pure Juve Stabia e Pescara, da considerare come autentiche big per la terza serie. 

Undici, salvo colpi di scena, sarebbero le confermate e certe del vecchio Girone C: Avellino (nuova proprietà ambiziosa), Casertana, Catania (fresco di salvataggio), Catanzaro, Cavese, Monopoli, Paganese, Picerno,Vibonese, Virtus Francavilla e Viterbese. In questo elenco non sono citate Potenza e Sicula Leonzio, entrambe a rischio dopo il disimpegno delle rispettive presidenze e alla ricerca di nuovi compratori e fondi per l’iscrizione, ma anche Ternana e Teramo, che per motivi geografici potrebbero essere dirottate nel Girone B (soprattutto le fere) in caso di numerose retrocessioni dalla cadetteria. 

Discorso a parte per le possibili ripescate dalla D. Nei primi tre posti delle graduatorie ufficiose ci sarebbero Ostiamare, Savoia e Foggia, tutte inseribili nel raggruppamento meridionale. I più pronti sarebbero proprio i satanelli con uno stadio già a norma, a differenza delle altre, ma che potrebbero comunque approfittare dei guai del Bitonto (il Foggia secondo in classifica, sarebbe automaticamente promosso senza eventuali ripescaggi).

Sezione: Focus / Data: Ven 24 luglio 2020 alle 19:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print