Nell'appuntamento più importante e decisivo di stagione, utile per tentare di staccarsi dai bassifondi di classifica, la Pink Bari manca l'obiettivo e perde una grossa opportunità di rilancio verso acque più tranquille.Dopo aver superato Pordenone e Cuneo la macchina biancorossa s'inceppa, sfornando una prestazione opaca, insufficiente. Con l'Orobica, finisce 3-2 per le padrone di casa.

La cronaca. Inizio timoroso per entrambe le compagini, poi le biancorosse sfiorano in due occasioni il gol del vantaggio con la Ceci e la Akerraze. Le lombarde non stanno a guardare, e vanno vicine al bersaglio un paio di volte, colpiendo la traversa e ottengono un rigore al 39' per un fallo in area della Spelic. Biancorosse in svantaggio. Pink confusa, protagonista di troppi errori e di un gioco spezzettato. Solo una traversa per la Olivieri e termina il primo tempo.

Nella ripresa partono bene le baresi pressando a tutto campo, raccogliendo i frutti al 12' con la Strisciuglio con un forte tiro dal limite. Poi, il raddoppiano, arrivato al 40' con la Rogazione che di testa insacca un pallonetto vincente. Sembra finita, le baresi tirano i remi in barca e le bergamasche a quel punto spostano il baricentro del gioco 20 metri più avanti, trovando il pareggio al 90' con un gol in mischia in cui la difesa biancorossa si addormenta. Poi, il patatrac all'ultimo minuto di recupero: le Pink regalano un altro penality alle bergamasche, che realizzano portando a casa la loro prima vittoria del campionato.

Una giornata storta, una occasione persa e sabato prossimo c'è il Verona. E' tempo di rimboccarsi le maniche.

Formazione Pink: Di Bari, De Palo, Ierina, Anaclerio, Trotta (Novellino), Spelic, Strisciuglio (Paolillo), Akerraze, Olivieri, Ceci, Rogazione (Cangiano). A disposizione: Laforgia, Pinto, Maffei. All. Isabella Cardone.
 

Sezione: La Bari in Rosa / Data: Sab 6 Dicembre 2014 alle 22:00 / Fonte: a cura di Francesco Didonna
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print