Massimo Pavanel e Michele Mignani. Salvo clamorosi colpi di scena e sorprese dell’ultima ora - che nel calciomercato sono frequenti - la panchina del Bari sarà affidata ad uno dei due allenatori in questione. Più defilato Mimmo Toscano, comunque tenuto in grande considerazione dalla società. Ciro Polito, fresco della nomina di direttore sportivo, è alle prese con un’attenta valutazione ed un’accurata analisi dei due profili. 

Entrambi sono allenatori emergenti ma con alle spalle importanti campionati di Lega Pro. Mignani ha sfiorato la serie B alla guida della Robur Siena nel 2017/18. I bianconeri persero la finale playoff - giocando con una formazione falcidiata da squalifiche ed infortuni - contro il Cosenza di Piero Braglia. Le sue squadre - compreso l’ultimo Modena - hanno sempre palesato precisa identità e fatto della ricerca del gioco la loro arma migliore. Mignani adotta prevalentemente due moduli. Il 4-3-1-2 ed il 4-3-3 si alternano a seconda dell’avversario e dei differenti momenti di gara.

Anche Massimo Pavanel ha sfiorato la promozione alla guida della Triestina. Gli alabardati furono sconfitti dal Pisa al termine dei playoff della stagione 2018/19 dopo una gara combattuta e terminata solo ai tempi supplementari. Ironia della sorte la Triestina di Pavanel subì il medesimo punteggio - 3-1 - inflitto dal Cosenza alla Robur Siena di MignaniPavanel nell'ultima stagione alla guida della Feralpi Salò ha realizzato un autentico capolavoro. In un girone competitivo ed estremamente equilibrato ha condotto i Leoni al quinto posto ed è riuscito nell’impresa di eliminare il più quotato Bari di Auteri.

Anche Pavanel predilige la ricerca del gioco ed ha nel 4-3-3 il proprio marchio di fabbrica. Si tratta, in definitiva, di due profili molto interessanti per un Bari che ha fretta di dimenticare la recente stagione. Non sempre una guida esperta e navigata - come accaduto nel recente passato - è sinonimo di vittoria immediata. Chi non risica, non rosica e su questo garantisce Ciro Polito.

Sezione: Copertina / Data: Ven 11 giugno 2021 alle 18:00
Autore: Raffaele Garinella
Vedi letture
Print