Il calciomercato invernale è già partito, ed è destinato a terminare il prossimo primo febbraio alle 20. Fino ad allora, saranno parecchie le contrattazioni tra i club, alla ricerca di rinforzi. Tra i possibili protagonisti di questa sessione, ci sono anche molti giocatori che hanno il contratto in scadenza al termine della stagione in corso, e potrebbero cambiare aria, facendo incassare qualcosa alle società di appartenenza, o aspettare di accasarsi altrove gratis alla fine di quest’annata agonistica.

Tra loro, come è noto, c’è Lionel Messi, forse il calciatore migliore del mondo. Inaccessibile, per quasi tutti, l’argentino. Ma ci sono molti altri profili, nelle medesime condizioni contrattuali, che potrebbero fare al caso del Bari. Di seguito, una lista di dieci calciatori che si trovano in questa situazione, e potrebbero interessare ai galletti.

JACOPO DEZI - Vecchia conoscenza biancorossa, con le 18 presenze racimolate in riva all’Adriatico nel 2016, condite da 5 reti, è attualmente al Parma, degradato a rincalzo. Per lui, solo un paio di apparizioni in campionato in questa stagione. Per il ventottenne, scendere dalla A alla C sarebbe un bel passo indietro, ma chissà che non possa rilanciarlo.

KARIM LARIBI – Ai margini della rosa del Verona, è fuori lista. Qualche bella giocata nel suo semestre barese, l’anno scorso, l’ha fatta vedere, mettendo insieme 12 gare disputate e 2 reti. Non abbastanza per trascinare i pugliesi in B. Tornerebbe?

DANIELE SCIAUDONE – Assoluto protagonista della meravigliosa stagione fallimentare, in Puglia ha trascorso un bel triennio, con un centinaio di partite giocate ed 11 segnature. Non male, per il centrocampista, classe 1988. Ora è una colonna della mediana del Cosenza, in B. I calabresi, impelagati nella lotta per non retrocedere, difficilmente se ne priveranno adesso. Ma se non rinnovasse il contratto, tutto potrebbe succedere.

SERGIO CONTESSA – Il trentenne del Catanzaro, originario di Francavilla Fontana, secondo alcune voci sarebbe un obiettivo di mercato dei De Laurentiis, favorito dalla conoscenza pregressa con mister Auteri. Giocatore versatile, può certamente tornare utile nella scacchiera dell’allenatore siciliano.

MAMADOU TOUNKARA – La punta ventiquattrenne, nel settembre 2019, con la sua Viterbese, fece ammattire con la sua velocità la retroguardia di Cornacchini, espugnando il S. Nicola. In quest’annata, per l’iberico, 13 gettoni e 4 esultanze. L’ex promessa della Primavera della Lazio, che con i biancazzurri arrivò anche all’esordio in A, in Lega Pro può fare la differenza.

VLAD DRAGOMIR –  Il talentuoso ventunenne rumeno, in forza al Perugia, è un trequartista di sicuro avvenire, prodotto delle giovanili dell’Arsenal. Se il suo vincolo contrattuale non venisse rinnovato, su di lui potrebbe scatenarsi una vera asta. Perno dell’Under 21 della sua Nazione, con la quale conta 8 incontri disputati, sarebbe di difficile collocazione nell’attuale modulo del Bari. Ma, a buon prezzo, di certo si potrebbe correre il rischio.

GIANMARIO COMI – Decisivo per il buon andamento della Pro Vercelli, quinta in classifica nel girone A con i suoi 6 acuti sottoporta in 16 presenze, ha molto mercato. I piemontesi intendono proseguire il loro rapporto con il bomber, figlio d’arte, ma le trattative non sono ancora andate in porto. L’ariete attende un’offerta congrua rispetto alle sue prestazioni.  

RUBEN BOTTA – Trentenne argentino, nelle file della Sambenedettese, vanta un ruolino di 4 gol in 12 presenze, in questa stagione. Nel suo passato, anche una decina di gare in  massima serie con la maglia dell’Inter ed i trionfi, nazionali ed internazionali, nel Pachuca, tre anni fa, che lo hanno visto vincere il campionato messicano e la Champions della Concacaf. Per la C, un lusso assoluto. Il suo attuale club conta su un’opzione per il 2021-’22, ma al momento nulla è stato formalizzato.

FILIPPO SGARBI – Difensore centrale del Perugia, è un altro dei nomi accostati ai galletti in questi primi giorni della finestra di mercato in corso. Il ventitreenne varesino, alto più di un metro e novanta, può essere un tassello importante, in queste categorie. Per lui, fin qui, 11 match ed una rete, in questa seconda annata in Umbria.  

FABRIZIO PAGHERA – Pedina del centrocampo della Ternana, con la quale ha messo insieme fin qui  una decina di gare, sembra aver perso la qualifica di titolare. Questo potrebbe convincere il mediano, al termine della stagione più che in questo gennaio, a cercare stimoli altrove. Difficile, tuttavia, che decida di trasferirsi in corso d’opera proprio ai rivali delle fere.

Sezione: Dieci... / Data: Mar 05 gennaio 2021 alle 18:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print