Un pareggio dal dolce sapore per il Bari in quel di Reggio Calabria. Un punto che permette di rimanere ad un margine recuperabile (-6) dalla capolista ed allunga a 18 i risultati utili consecutivi. Mister Vivarini raggiunge così Pirazzini (1974/1975, sempre in C) ed è a meno uno dal primato stabilito da Cornacchini nella passata stagione (19). 

Secondo pareggio di seguito in trasferta per 1-1 (il quinto in campionato, risultato più frequente), l'ultima volta era avvenuto nel Aprile 2018 in B tra Foggia e Palermo. I galletti si confermano però al vertice della classifica di rendimento in trasferta del Girone C, insieme a Reggina e Ternana ma anche come la migliore in assoluto nelle ultime 10 giornate: 24 punti contro i 22 dei calabresi. 

Felicità a metà per Frattali, che nelle due recenti trasferte ha sporcato la sua media lontano dal San Nicola. Nella nuova gestione tecnica, infatti, il Bari ha incassato almeno una marcatura solo in 3 match su 9, rimanendo in precedenza imbattuto per una striscia di 5 gare.  

Sorride, invece, Perrotta, alla prima marcatura con la maglia biancorossa, rompendo così un digiuno di quasi tre anni (4 aprile 2017, Avellino-Carpi 1-0). Il centrale è il tredicesimo realizzatore stagionale della squadra e autore della settima rete per un difensore in campionato, dopo Sabbione (3), Di Cesare (2) e Costa. Rimane a secco la coppia-gol, Antenucci-Simeri, evento capitato solo in 4 occasioni su 18 con Vivarini, di cui 3 in trasferta. Momento particolarmente duro per l'ex Spal, che lontano dalle mura amiche è a secco dal 1 dicembre contro il Rende. 

Seconda partita consecutiva senza Di Cesare, una novità dal suo ritorno a Bari. Il capitano, prima dell'infortunio, aveva collezionato 58 apparizioni su 61. In biancorosso non accadeva dal novembre 2016 in B tra Carpi e Verona. In questo campionato gli unici sempre presenti sono stati i due compagni di reparto, Perrotta e Sabbione, ma solo l'ex Carpi è sempre partito titolare.

Sezione: Focus / Data: Lun 27 Gennaio 2020 alle 11:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print