Dopo la vittoria della Reggina di ieri, la squadra amaranto si è portata a 8 punti di distanza dal Bari. Allo stesso modo, i galletti hanno mantenuto Monopoli e Ternana sotto di 3 punti in classifica. Per questo la squadra allenata da Vivarini deve gioco-forza guardare con un occhio anche ai possibili playoff, cercando perlomeno di blindare il secondo posto.

Proiettandoci unicamente verso la Fase Playoff Nazionale di Serie C, cioè quella a cui si giunge automaticamente conquistando il secondo o il terzo posto, è bene analizzare le possibili squadre degli altri gironi che il Bari si troverebbe ad affrontare.

Il girone più simile in termini di classifica è il Girone B. Ai vertici del tabellone si trova il Vicenza. Il vantaggio rispetto alla seconda classificata Reggio Audace è di 6 punti, minore rispetto a quello del girone C. Ciononostante, sembra difficile che la squadra veneta possa rischiare di essere rimontata, poiché ha dimostrato continuità durante tutta la stagione. Il Reggio Audace, invece, è una squadra che esprime un ottimo gioco offensivo, infatti è prima per reti segnate (42). Era riuscita ad ottenere 14 risultati utili consecutivi prima dell’ultima sconfitta per 5 a 1 contro il Carpi, altra concorrente del girone che adesso si trova a solo 1 punto dal suo ultimo avversario. I due leader dei biancorossi sono Biasci, capocannoniere del campionato con 13 marcature, e un’ex conoscenza del Bari: Alessandro Ligi, che ha giocato quasi sempre da titolare quest’anno. Avendo vinto quasi tutti gli scontri diretti, il Carpi avrebbe il carattere per impensierire seriamente i galletti.

Discorso promozione diretta ormai quasi chiuso nel girone A, dove il Monza di Berlusconi è già con un piede e mezzo in Serie B grazie ai 17 punti che la separano dalla seconda classificata: il Renate. Quest’ultima squadra vanta la miglior difesa del campionato con soli 18 gol subiti, ma un attacco poco prolifico che l’ha portata a vincere solo 11 partite. Il migliore del roster lombardo è stato fino ad adesso Satalino, portiere ventenne appartenente al vivaio del Sassuolo che è riuscito a concludere 12 partite a porta inviolata, più di qualsiasi squadra del girone C. Allo stesso modo, anche il Pontedera, terza in classifica, non vanta una significativa continuità in termini di risultati. Nel 2020 ha ottenuto solo una vittoria che, abbinata alle due sconfitte tra cui quella nello scontro diretto con la Carrarese, la rende oggi una squadra potenzialmente abbordabile per il Bari. 

Impossibile non menzionare, infine, due club storicamente altolocati come il Novara e il Siena. Entrambi si trovano a 4 punti dal secondo posto, e, mentre la squadra lombarda si è dimostrata più forte a livello realizzativo; il Siena degli ex biancorossi Boateng e Guberti è recentemente riuscito ad ottenere un pareggio contro l'ineluttabile Monza. Occhio pure al Padova, club in cui militano nomi importanti come Hallfredsson e Litteri.

Sezione: Focus / Data: Mer 12 Febbraio 2020 alle 18:30
Autore: Gabriele Ragnini
Vedi letture
Print