Il nodo della quarta promozione tiene banco in Serie C; decidere chi oltre Monza, Vicenza e Reggina dovrà andare in Serie B, data la probabile impossibilità di lasciar decidere il campo, ha scaturito diverse ipotesi ed alcune delle quali hanno già dato via alle polemiche.

Tra i metodi più oggettivi, così come scelto in Ligue 1, c'è quello della media punti. La Serie C potrebbe adottare questa soluzione per aggirare il differente numero di gare già disputate dai tre gironi che in un certo modo altera, seppur di poco, il dato. Nel girone A le prime della classe hanno tutte disputato 27 partite; caso diverso in quello B dove la Reggiana seconda ne ha giocate 27 mentre il Carpi, terzo, “solo” 26. Il girone C, che ha continuato a giocare anche all’inizio dell’emergenza Coronavirus, è già a quota 30.

Calcolando la media punti su tutte le gare già disputate, la promozione in Serie B spetterebbe al Carpi che con 2,038 di media è davanti alla Reggiana di un punto millesimale; gli emiliani, infatti, sono fermi a quota 2,037. Il Bari di Vincenzo Vivarini, con ben 4 gare in più disputate rispetto al Carpi, è “fermo” a quota 2 frutto dei 60 punti in 30 giornate; segue il Monopoli con 1,9 di media punti mentre sono staccatissime Carrarese e Renate, seconda e terza del girone A, che si assestano a 1,66 ed 1,59 di media.

Media punti su tutte le giornate disputate

Carpi 2,038

Reggiana 2,037

Bari 2

Monopoli 1,9

Carrarese 1,66

Renate 1,59

Sezione: Focus / Data: Ven 01 maggio 2020 alle 17:30
Autore: Alessio D'Errico
Vedi letture
Print